L'ammissione - SAT, ACT e prima fase

L'ammissione - SAT, ACT e prima fase

Tutti gli studenti devono sempre passare per le procedure di ammissione. Questa consiste nella domanda (“application”) all’università che decide se ammettere o meno lo studente.

Ma da cosa dipende essere ammessi o meno? Alcune università hanno una scadenza entro la quale deve essere presentata la domanda (spesso diversi mesi prima dell’inizio dell’anno accademico), mentre altre consentono di poterla presentare in ogni momento (cd “rolling application”).

Un altro criterio dirimente è quello della pagella conseguita alle Scuole Superiori. Queste vengono poi tradotte da enti certificati validi negli Stati Uniti. StAR, in quanto ente certificato dalle università e dall’NCAA, ha la possibilità di timbrare e validare le pagelle dei ragazzi.

Spazio, adesso, alle cosiddette “Scuole di Ammissione”: la maggior parte delle scuole chiede SAT (Scholastic Assessment Test) e ACT (American College Test). Si tratta di test in inglese, con una parte dedicata al lessico e alla comprensione del testo, unita a quesiti di matematica e logica. Questi test è possibile svolgerli in Italia e ci sono date specifiche (non molte e quasi tutte in autunno). C’è da dire che in tempi di Covid molte università, oltre a NCAA e NAIA, hanno scelto di ridurre questi requisiti e non si ha ancora certezza sul fatto che questi torneranno o meno ad esserci.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *