Borse di studio: quali tipi esistono e come ottenerle

Borse di studio: quali tipi esistono e come ottenerle

Esistono, anzitutto, diversi tipi di borse di studio: quelle sportive, quelle accademiche, quelle per i cosiddetti “studenti internazionali” ed i financial aid (aiuti finanziari agli studenti).

Le prime vengono date nella prima e seconda divisione NCAA (non nella terza), nella NAIA (National Association of Intercollegiate Athletics) e nei Junior College: queste si basano sui meriti sportivi. Per ottenerle occorrono determinati risultati, corroborati da classifiche (diverse tra Italia e Stati Uniti) e molto materiale video. In alcuni sport, come il tennis, i tornei internazionali (ITF ed ITF Junior) danno maggiore visibilità in quanto forniscono agli allenatori concreti termini di paragone. È importante anche incontrare un coach di persona, organizzando (se possibile) un viaggio negli Stati Uniti (ufficiale o non ufficiale) così come organizzare eventi in Italia (cd. showcase) con la presenza di allenatori americani. Il sistema statunitense, complice un livello sempre più alto negli ultimi anni, è molto competitivo. C’è un numero massimo di borse di studio sportive che un’università può dare e la scelta è molto meticolosa (nel tennis, ad esempio massimo 4,5 borse di studio per una squadra maschile e fino ad 8 per una squadra femminile).

Le borse di studio accademiche, invece, dipendono da due fattori fondamentali: le pagelle delle scuole superiori (la media scolastica dalla prima alla quinta classe, il più vicino possibile all’8 o meglio ancora sopra l’8) e alcuni test di ammissione come ad esempio il SAT (il punteggio di ingresso varia a seconda delle università, ciascuna ha il proprio standard). Negli Stati Uniti il voto finale di diploma non conta, è la media a fare la differenza. Avere una buona media, e quindi poter ottenere borse di studio accademiche, aiuta i coach nella scelta degli atleti. Queste sono presenti in tutte le divisioni (anche la terza, diversamente da quelle sportive).

Le borse di studio internazionali è possibile definirle ‘automatiche’. Alcune università, infatti, le concedono automaticamente a studenti non americani. Occorre semplicemente dimostrare di non essere americani. Sono piuttosto rare rispetto ai primi due tipi.

I financial aid, infine, sono legati al reddito. Solamente pochi college ne dispongono per venire in aiuto di studenti stranieri. Dimostrando di non avere un reddito particolarmente alto (in cui si analizzano stipendi e proprietà dei componenti della famiglia) se ne può beneficiare.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments