Daniele Proch: "Io, il Soccer e la Carolina del Nord"

Daniele Proch: "Io, il Soccer e la Carolina del Nord"

Daniele Proch, 24 anni, calciatore, ed ex attaccante della Duke University, a Durham, Carolina del Nord.

"È stata una esperienza bellissima – racconta Daniele – sento di essere cambiato tanto, come uomo e come professionista. Il calcio, in America, sta prendendo sempre più piede e ciò è testimoniato dai numerosi trasferimenti dalla Major League Soccer ai più grandi campionati europei.

Nel mio primo anno da ‘freshman’ giocavo in seconda divisione e una volta lì ho capito che per approdare in prima divisione avrei dovuto far bene sin da subito. Pronti, via, ho sfiorato la doppia cifra sia come gol che come assist, aggiudicandomi il premio ‘Freshman of the Year”.

Ho attirato presto l’interesse di alcuni club di prima divisione e sono così riuscito ad approdare alla Duke University. La prima stagione alla Duke, nel mio anno da ‘sophomore’, ho fatto un po’ di fatica ad adattarmi. Da quelle parti si gioca un calcio fisico, molto nervoso; mi sono rimboccato le maniche e pian piano sono entrato nei meccanismi, rendendo al massimo nelle due stagioni seguenti. Si gioca tanto, anche due volte a settimana, e la cura del proprio corpo diventa fondamentale. Lo spirito di squadra è la chiave e i risvolti personali sono notevoli, come l’essere visto di buon occhio dagli scout al momento del draft.

Dal punto di vista accademico la Duke è un’università molto complicata ma allo stesso tempo stimolante. Combinare al meglio sport e studio è una cosa possibile solo negli States, è qui che si riescono a trovare le giuste motivazioni. I professori sono disponibili e insieme si arriva sempre ad una soluzione. Tornassi indietro rifarei tutto quanto, è un percorso che consiglio perché ci si aprono tante porte e si coglie l’essenza della vita in tutte le sue sfaccettature. Invito i ragazzi a fare le proprie valutazioni già in quarta superiore senza aspettare la fine del lice. Prima si inizia, più alte sono le possibilità di entrare in un college prestigioso".

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *